Champions League: il girone della Roma Champions League: il girone della Roma
Dopo l’incredibile avventura della scorsa stagione, terminata con una rocambolesca semifinale contro il Liverpool che ha lasciato più di qualche rimpianto, la Roma torna... Champions League: il girone della Roma

Dopo l’incredibile avventura della scorsa stagione, terminata con una rocambolesca semifinale contro il Liverpool che ha lasciato più di qualche rimpianto, la Roma torna ai nastri di partenza della Champions League con rinnovato entusiasmo.

Eusebio Di Francesco è chiamato a confermare la cavalcata dell’anno scorso, e lo farà in un girone che all’inizio sembrava poter essere complicatissimo, ma che poi in terza e quarta fascia ha regalato un po’ di tranquillità, almeno sulla carta.

Andiamo allora a scoprire quali saranno le avversarie della Roma nel Gruppo G.

Real Madrid

Il Real Madrid campione d’Europa in carica si presenta con una missione all’apparenza impossibile: provare a riconfermarsi ancora una volta. È cambiato l’allenatore, è andato via l’uomo simbolo, Cristiano Ronaldo, per cui non si può che parlare di una piccola rivoluzione al Bernabeu.

Lopetegui proverà a portare la sua idea di calcio a Madrid, in un ambiente mai troppo facile: già nelle prime uscite il Real Madrid ha provato a mettere in mostra un gioco diverso, più propositivo, un calcio di possesso che raramente si era visto con Zidane, che piuttosto si affidava alle fiammate dei suoi campioni. Il faro della squadra sarà Luka Modric, mentre in attacco saranno chiamati a prendersi maggiori responsabilità Gareth Bale e Karim Benzema, che fino allo scorso anno avevano il ruolo di scudieri di CR7. Per la Roma due sfide interessanti e affascinanti, ma con la consapevolezza di dover comunque fare la corsa più sulle altre due che sul Real.

CSKA Mosca

In terza fascia, per la Roma, il CSKA è una pesca piuttosto buona: basta pensare che, probabilmente, l’aspetto peggiore dovrebbe essere la scomoda trasferta a Mosca, in un clima non proprio ospitale. La squadra di Goncharenko, invece, è cambiata parecchio. Sono andati via Golovin, verso il Monaco, ed è stato perso anche Vitinho, mentre si sono ritirati Ignasievich e i due fratelli Berezutski.

Della vecchia guardia resta soltanto Akinfeev in porta, reduce da un buon Mondiale, ma sempre troppo altalenante per poter essere definito una sicurezza.

Il CSKA punta oggi su un mix di esperienza e gioventù, con alcuni nomi molto interessanti da seguire, come Zhamaletdinov o Chalov. Tra le vecchie volpi, invece, il solito Dzagoev e l’ex palermitano Abel Hernandez.

Viktoria Plzen

A 5 anni di distanza dall’ultima presenza in Champions League, e dopo diverse apparizioni più o meno fortunate in Europa League, i cechi tornano nella principale competizione europea. Il girone è di quelli proibitivi, ma due trasferte a Roma e Madrid saranno comunque da vivere intensamente, anche se pensare che la squadra di Vrba farà solo una gita è sbagliato.

La forza di questa squadra risiede sicuramente nel gruppo: sono stati infatti confermati molti dei protagonisti della scorsa stagione, che ha visto il Viktoria tornare a vincere il campionato ceco, sottratto al dominio di Slavia e Sparta Praga.

Il nome da tenere d’occhio è quello della punta centrale, nazionale ceco, Michael Krmencik, un attaccante di peso che potrà far valere i suoi chili e centimetri in tutti gli scontri del gruppo.

Related Posts

Le 10 cose più belle della prima giornata di Europa League

2018-09-21 08:37:04
delinquentidelpallone

18

Roma-Real Madrid e quel surreale undici settembre

2018-09-11 13:23:03
delinquentidelpallone

18

Champions League: il girone del Napoli

2018-08-31 12:40:57
delinquentidelpallone

18

Champions League: il girone della Juventus

2018-08-31 10:20:15
delinquentidelpallone

18

Champions League: il girone dell’Inter

2018-08-31 09:59:39
delinquentidelpallone

18

Milos Degenek: il peso della Storia

2018-08-30 14:37:34
pagolo

18