Non è certamente un periodo molto fortunato per Alessio Cerci. Il calciatore italiano, infatti, approdato lo scorso anno all’Atletico Madrid, non ha mai trovato...

Non è certamente un periodo molto fortunato per Alessio Cerci. Il calciatore italiano, infatti, approdato lo scorso anno all’Atletico Madrid, non ha mai trovato grande spazio.

E, addirittura, in questa stagione,

Cerci non aveva praticamente mai messo piedi in campo per la squadra del Cholo Simeone: per lui solamente una presenza in Coppa del Re, e poi più tribune che panchine.

Oggi, però, per Alessio Cerci sembrava essere arrivato il momento del riscatto, o quasi. I Colchoneros erano sotto al Bernabeu nel derby contro il Real Madrid, e Simeone aveva bisogno di tutto quello che aveva a disposizione per provare a pareggiare la partita.

Così, a pochi minuti dal 90′, Simeone decide il cambio. Alessio Cerci viene mandato prima a scaldarsi, e quando ne mancano meno di 5 alla fine, arriva il suo momento. Cerci è a bordocampo, pronto ad entrare. Deve solo uscire la palla dal campo, e poi Alessio potrà fare il suo esordio in Liga per questa stagione.

Ma la palla non esce, e nel frattempo Antoine Griezmann colpisce a sorpresa: è il gol del pareggio dell’Atletico, è il gol dell’1-1. E, a quel punto, Cerci non serve più. Simeone lo richiama in panchina, e in campo di va Gimenez, al posto di Carrasco.

Un’altra beffa, atroce, per Cerci, che ha potuto assaggiare il campo, ma solo da fuori. Almeno, forse, la sua presenza è servita a livello scaramantico per l’Atletico…