Callum Wilson ce l’ha fatta Callum Wilson ce l’ha fatta
Callum Wilson ce l’ha fatta, finalmente. Quando ieri sera Gareth Southgate ha disegnato alla lavagna la formazione dell’Inghilterra che avrebbe affrontato gli Stati Uniti... Callum Wilson ce l’ha fatta

Callum Wilson ce l’ha fatta, finalmente.

Quando ieri sera Gareth Southgate ha disegnato alla lavagna la formazione dell’Inghilterra che avrebbe affrontato gli Stati Uniti in amichevole a Wembley, c’era scritto sopra il suo nome, e accanto al suo armadietto c’era pronta la maglia numero 9 dell’Inghilterra, non certo una qualsiasi.

Un’ipotesi che, quando Callum Wilson lottava sui campi della Conference Premier, quinta serie della piramide del calcio inglese, poteva sembrare remota, solo un sogno.

Un’ipotesi che, quando Callum Wilson si frantumava i legamenti crociati del ginocchio destro nel settembre del 2015, poteva sembrare utopistica, una pura e semplice illusione.

Un’ipotesi che, quando dopo aver recuperato ed essere tornato a giocare e segnare in Premier League, nel febbraio del 2017, sembrava quasi una beffa, dopo che Callum Wilson si era rotto di nuovo i legamenti del crociato, ma stavolta nell’altro ginocchio, il sinistro.

Un’ipotesi che ieri sera è diventata semplicemente realtà: Callum Wilson è sceso in campo per la prima volta nella sua vita con la maglia dell’Inghilterra a Wembley, e ha timbrato il cartellino con un gol al settantaseiesimo minuto, poco prima di lasciare il campo.

Un gol alla Callum Wilson, di rabbia, di grinta, di determinazione, un gol da centravanti vecchio stampo, quelli pronti a cogliere l’occasione giusta dopo una partita di sofferenza e sportellate con gli avversari. Un gol che rappresenta in pieno lo spirito del ragazzo nato a Coventry il 27 febbraio del 1992, e che quest’anno sta vivendo la sua miglior stagione di sempre in Premier League: 6 gol in 12 partite con la maglia del Bournemouth, la squadra che ha contribuito a promuovere dalla Championship e di cui è diventato il simbolo in questi ultimi anni, segnando 50 gol in 129 presenze con la maglia rossonera.

Ma non ditelo, a Callum Wilson, che voi non ci avreste scommesso sul lieto fine di questa favola. Perché lui, anche quando giocava in squadre dal nome improbabile come Kettering Town o Tamworth, o quando qualche mese prima lottava con la maglia del Coventry City in League One, ha sempre avuto le idee chiare.

Sarebbe diventato qualcuno, avrebbe giocato in Premier League e avrebbe indossato la maglia della nazionale. Determinato, convinto, sicuro: questo è Callum Wilson, in campo e fuori, e così ce l’ha fatta.

Anche quando ero a Coventry, anche quando giocavo in Conference, ho sempre detto che un giorno avrei giocato a Wembley“, aveva dichiarato Wilson alla notizia della sua prima convocazione.

Determinato, convinto, sicuro.

Le due operazioni, quei due infortuni, avrebbero buttato giù anche un muro. Ma non Callum Wilson:all’inizio ti dicono che starai fuori dai 9 ai 12 mesi, poi ti dicono che potrebbero volerci 18 mesi per tornare ai livelli prima dell’infortunio. E poco prima di finire sotot i ferri, ti dicono che c’è anche una piccola possibilità che le cose possano non andare bene e che possa anche non tornare mai più a giocare.

Naturalmente è scoraggiante sentire cose del genere, ma a me ha dato solo più fame e voglia di lottare per dimostrare che tutti quelli che hanno scommesso contro di te si erano sbagliati“.

Determinato, convinto, sicuro: semplicemente Callum Wilson. Che da oggi, anche da ieri, può dire di avercela fatta.

Ma se abbiamo imparato un minimo a conoscere il ragazzo, questo per lui sarà solo l’inizio di una nuova scalata. D’altronde, pare esserci abituato.

Valerio Nicastro
twitter: @valerionicastro

Related Posts

La maglia 2016-17 della Juventus sarà così?

2016-02-04 21:05:54
delinquentidelpallone

1

Ma che gol ha fatto Gervinho?

2018-09-22 14:16:40
delinquentidelpallone

1

El Salvador 1982, un Mundial disastroso

2018-06-06 13:55:30
delinquentidelpallone

1

La frecciatina di Pogba a Mourinho dopo la vittoria di ieri

2018-12-31 09:47:28
delinquentidelpallone

1

Sono state decise data e luogo della Supercoppa Italiana

2018-11-05 10:08:25
delinquentidelpallone

1

La clamorosa trollata del PSG al Barcellona

2017-08-16 22:38:35
delinquentidelpallone

1