Calciobidone 2016: ecco il vincitore! Calciobidone 2016: ecco il vincitore!
Quest’anno il Pallone d’Oro è tornato ad essere di esclusiva proprietà del France Football, e la proclamazione del vincitore è avvenuta a Dicembre, spezzando... Calciobidone 2016: ecco il vincitore!

Quest’anno il Pallone d’Oro è tornato ad essere di esclusiva proprietà del France Football, e la proclamazione del vincitore è avvenuta a Dicembre, spezzando la tradizione di inizio anno. Di conseguenza la Fifa ha creato il premio “The Best FIFA Football Awards 2016”, erede del FIFA World Player of the Year, che sarà assegnato il 9 Gennaio.

E come logica conseguenza, il rovescio della medaglia vedrà decretare anche i peggiori, seppur il tradizionale Calciobidone, l’ironico “premio” del sito Calciobidoni.it ideato da Cristian Vitali, giunto alla sua 8^ Edizione (e realizzato in partnership con Fantagazzetta, Guerin Sportivo e Delinquenti prestati al mondo del pallone), si limita ai calciatori stranieri della Serie A.

Nel 2015 a prevalere fu Iturbe, grande delusione alla Roma dopo aver letteralmente incantato con la maglia del Verona: a Gennaio finì in Inghilterra senza riuscire a riscattarsi, e in questi pochi mesi di fine anno Spalletti gli ha concesso solo alcuni scampoli, preludio ad una sua cessione, avvenuta proprio in questi giorni: è finito al Torino, che spera di ripetere l’operazione Iago Falque.

A vincere l’Edizione 2016 è stato invece il giocatore che, a furor di popolo, ha deluso veramente più di ogni altro non solo per i supporters della sua squadra: parliamo di Geoffrey Kondogbia, centrocampista dell’Inter. Il “vincitore” è stato infatti votato dal 49,7% dei complessivi 5.620 votanti: un vero e proprio plebiscito che frantuma ogni precedente record, se si pensa che la percentuale massima finora riscontrata nella storia di questa particolare competizione apparteneva ad Adriano, che nel 2011, quando vestiva la maglia della Roma, trionfò con il 31,3% delle preferenze.

calciobidone2016

Kondogbia ha dominato soprattutto rapportando le sue (mediocri) prestazioni alla spesa sostenuta per il suo acquisto: lo scorso anno l’Inter sborsò una somma vicina ai 40 milioni di Euro per assicurarselo, tra l’altro strappandolo ai cugini del Milan che erano in corsa per la sua acquisizione (e che oggi gongolano). Una cifra importante, che non è stata assolutamente ripagata – tra l’altro per agevolare il suo arrivo fu acquistato anche il fratello “maggiore” Evans, che ha giocato in Italia con Renate, Foligno e Seregno – e che determinerà inevitabilmente una corposa minusvalenza in bilancio.




TUTTA LA FLOP TEN – Nettamente staccato il secondo, Hernanes (10,1% delle preferenze) della Juventus e tra l’altro ex Inter, che si aggiudica questo piazzamento per il secondo anno consecutivo! Il gradino più basso del podio è invece occupato da Ravel Morrison della Lazio (8%), che da una giovane promessa in breve è divenuto un vero e proprio desaparecido: è infatti prossimo a lasciare Formello. Fuori dal podio Montoya (Inter), Luiz Adriano (Milan) e Felipe Melo (Inter), ormai un habituè del Calciobidone, atteso che giunse terzo nel 2009, decimo nel 2010 e quarto nel 2011, quando militava nella Juventus. Chiudono la “Flop Ten” Jovetic (Inter), Dodò (Inter/Sampdoria), Mario Suarez (Fiorentina) e Diego Lopez (Milan).

calciobidone2016-jolly

UN JOLLY ANNUNCIATO (E STRAPAGATO) – La speciale menzione Jolly, la segnalazione dei tifosi volta a far emergere altri giocatori deludenti rimasti esclusi dalla “Flop Ten” determinata dalla Giuria, ha visto prevalere un altro interista, segno evidente della pessima stagione dei nerazzurri, giunti ad oggi a tre cambi in panchina. Stiamo parlando di Gabriel Barbosa Almeida, meglio conosciuto come Gabigol (28,9% delle segnalazioni): giunto a Milano per la cifra di 30 milioni di Euro, in questi pochi mesi è stato praticamente sempre tenuto ai margini della prima squadra nella quale ha disputato solamente 3 spezzoni di gara, tutte in campionato. Una scelta incomprensibile visto l’investimento effettuato, ma ignorato sia da Mancini che da De Boer e Pioli: un motivo dovrà pur esserci. Al secondo posto, udite udite, si piazza Juan Iturbe, vincitore del sondaggio dello scorso anno! L’attaccante oggi al Torino ottiene il 7% delle preferenze, confermando il suo periodo‐no. Terza piazza per Keisuke Honda (3,9%), il giapponese del Milan che fu segnalato anche nel 2015 (in quell’occasione arrivò ottavo, sempre nella classifica Jolly). A seguire, fino al decimo posto: Erkin (Inter), Gerson (Roma) Joao Mario (Inter), Murillo (Inter), Vermaelen (Roma), Eder (Inter) e Josè Ernesto Sosa (Milan).