I 7 giochi del calcio di strada che allietavano la nostra infanzia I 7 giochi del calcio di strada che allietavano la nostra infanzia
Noi che siamo cresciuti in strada, con un pallone tra i piedi, ne abbiamo viste tante e poi tante. Ogni pomeriggio era un sogno,... I 7 giochi del calcio di strada che allietavano la nostra infanzia

Noi che siamo cresciuti in strada, con un pallone tra i piedi, ne abbiamo viste tante e poi tante. Ogni pomeriggio era un sogno, una magia che si ripeteva in continuazione.

E non c’era mai niente di banale, perchè la nostra fantasia ogni giorno ci permetteva di dare vita a qualcosa di nuovo. Partitelle a tutto campo, oppure più tranquille varianti del giuoco del calcio, ma tutte con due caratteristiche imprescindibili: il divertimento interminabile e la sicurezza che, in ogni caso, prima o poi sarebbe finita a ceffoni.

Andiamo dunque a ripercorrere, con le lacrime che ci rigano il volto per la fortissima botta di nostalgia, i 7 giochi del calcio di strada che hanno segnato la nostra infanzia.

cs5

La tedesca

Soltanto il campionato argentino ha regole più complicate di quelle della tedesca, regole che potevano variare di quartiere in quartiere. Bastava infatti spostarsi di pochi metri e un colpo che a casa nostra valeva 3 punti, qualche altro lo faceva valere 5. Il che, ovviamente, dava adito a polemiche e litigate infinite, spesso risolte a cinghiate. Le regole di base, quelle che non cambiavano mai, erano che un fesso andava in porta, e gli altri cercavano di fargli passare un brutto quarto d’ora tentando di segnargli gol che valevano la sottrazione di punti, ma solo se segnati al volo. E poi c’era quel meraviglioso strumento chiamato “colpo di culo”. Ogni traversa colpita era un bonus per non andare in porta.E, quando ci si faceva bloccare il pallone, toccava smadonnare e andare in porta. Per non parlare delle innumerevoli amicizie morte per colpa della “bastarda”.

cs4

L’americana

Uno in porta, due a scannarsi tra di loro  per cercare di fare gol al portiere. Questo svago, solitamente finiva nel sangue, dal momento che i due contendenti decidevano di risolvere la tenzone a colpi di calcioni, in virtù del fatto che saltare l’uomo in spazi spesso ridotti non è poi così facile. Qualche volta poteva capitare che, per precedenti vicissitudini o per episodi di corruzione sorti sul momento, il portiere potesse essere in combutta con uno dei due giocatori, lasciando passare, in maniera del tutto insospettabile oppure (se proprio voleva far innervosire l’altro) in maniera palese tutti i tiri del suo favorito. Per non parlare di quante volte l’uomo in porta, se si trattava di un torneo con classifica, avesse interessi a far vincere uno piuttosto che un altro. Insomma, l’americana è stata la prima esperienza per molti di noi con la magica parolina “combine”.

cs7

Il tutti contro tutti

Le guerre di secessione e quelle civili hanno lasciato molto meno sangue per terra rispetto a quanto ne abbia sparso il tutti contro tutti. Non era quasi mai organizzato intenzionalmente, ma erano spesso le circostanze a mettere in piedi una partita di tutti contro tutti. Quando il gruppo di ragazzini è lì da più di un’ora, e non si riesce nè ad arrivare ad un numero pari per la partitella, o a trovare un accordo sulle squadre, allora il fenomeno di turno proponeva, urlando: “Dai, facciamo il tutti contro tutti”. In genere il più pacato di tutti se ne andava in porta, gli altri davano vita a una tonnara indescrivibile, tra calcioni, pugni, schiaffi e sputi in faccia. Alla fine del tutti contro tutti in genere si contavano i morti, e  per i 3 giorni successivi nessuno dei partecipanti riusciva a prendere parte a nessun tipo di attività che prevedesse la deambulazione.

Related Posts

Il disastro dell’Argentina ai Mondiali del 2002

2019-07-22 16:08:47
delinquentidelpallone

18

Il sorteggio della Coppa Italia 2019/20

2019-07-22 13:54:09
delinquentidelpallone

18

La terza maglia 2019/20 del Barcellona

2019-07-22 13:37:09
delinquentidelpallone

18

La terza maglia 2019/20 del Liverpool

2019-07-22 07:32:31
delinquentidelpallone

18

L’amichevole “segreta” del Milan

2019-07-19 12:23:27
delinquentidelpallone

18

Chi è Takehiro Tomiyasu, il nuovo acquisto del Bologna

2019-07-19 07:48:45
delinquentidelpallone

18

La classifica dei 10 migliori centrali difensivi della Serie A

2019-07-18 20:22:45
delinquentidelpallone

18

I 10 difensori più costosi del mondo nel 2019

2019-07-18 14:22:12
delinquentidelpallone

18

Le maglie 2019/20 del Tottenham

2019-07-18 09:46:07
delinquentidelpallone

18

Chi è Jhon Chancellor, il nuovo acquisto del Brescia

2019-07-18 09:23:10
delinquentidelpallone

18

Next page