Ci sono giocatori che, quando segnano, cercano di lasciarti ben impresso nella mente il ricordo di quel gol: giocatori che, a quanto pare, sanno...

Ci sono giocatori che, quando segnano, cercano di lasciarti ben impresso nella mente il ricordo di quel gol: giocatori che, a quanto pare, sanno fare solo gol bellissimi.

Uno di questi è sicuramente Bruno Fernandes, il centrocampista portoghese classe 1994 che proprio quest’estate ha lasciato la Sampdoria per accasarsi allo Sporting Lisbona, tornando a respirare l’aria di casa.

E in questo avvio di stagione, nelle quattro partite disputate in campionato, Bruno Fernandes ha già trovato tre volte la via del gol.

L’anno scorso, con la maglia blucerchiata, i gol in Serie A erano stati 5.

Ma, come detto, a stupire è come Bruno Fernandes trovi questi gol. Perché, a quanto pare, non riesce davvero a farli brutti.

Anche ieri, infatti, è andato a segno, nella vittoria per 2-1 del suo Sporting contro l’Estoril: un calcio di punizione perfetto dopo 11′, che ha aiutato i biancoverdi a trovare la quarta vittoria consecutiva.

Questa la punizione capolavoro segnata ieri.

Questa la stessa prodezza ammirata invece dagli spalti, ancora più impressionante.

Questo invece il gol dell’1-0 segnato la scorsa settimana contro il Vitoria Guimaraes, nella vittoria per 5-0 dello Sporting.

Già qualche mese fa Bruno Fernandes aveva fatto il giro del mondo: merito di questo gol segnato con la maglia del Portogallo under 21 contro la Germania, in amichevole.

Insomma, noi ve l’abbiamo detto: Bruno Fernandes proprio non sa segnare gol brutti…