Bruno Fernandes è già il padrone del Manchester United Bruno Fernandes è già il padrone del Manchester United
La stagione del Manchester United non è stata certamente indimenticabile, e i Red Devils, nelle ultime partite di campionato di quest’anno, avranno l’obiettivo massimo... Bruno Fernandes è già il padrone del Manchester United

La stagione del Manchester United non è stata certamente indimenticabile, e i Red Devils, nelle ultime partite di campionato di quest’anno, avranno l’obiettivo massimo di raggiungere il quarto posto, quello valido per l’accesso in Champions League.

Risultato che, comunque, potrebbe arrivare anche dall’Europa League, dove (a meno di un ribaltone nella gara di ritorno contro il LASK) lo United si giocherà le sue chance nelle Final 8 di agosto.

Una delle note liete viste quest’anno a Old Trafford è però sicuramente Bruno Fernandes.

Il portoghese ex Novara, Udinese e Sampdoria è arrivato a Manchester a gennaio dopo un sostanzioso investimento (55 milioni + 25 di bonus) ma in pochissimo tempo si è già preso le chiavi dello United.

Quella contro il Tottenham, infatti, è stata la sua decima partita giocata con la squadra di Solskjaer, con un bilancio di 4 gol e 4 assist.

Di sicuro, il portoghese ha dimostrato di avere la personalità e il carattere giusti per imporsi in Premier League, anche in una squadra importante e gloriosa come il Manchester United, che può aggiungere sempre pressioni a ogni partita.

E c’è anche un altro dato che fa capire quanto sia già diventato importante Bruno Fernandes per i Red Devils. Fin qui, ha giocato 6 partite in Premier League, e in tutte e 6 è stato votato come migliore in campo della sua squadra.

C’era stato molto scetticismo riguardo il suo arrivo a Old Trafford, soprattutto per il grande investimento fatto (anche se i numeri con la maglia dello Sporting in questi anni erano decisamente a suo favore); ma, a quanto pare, Bruno Fernandes ci ha messo davvero poco a farsi voler bene.