Brasile: cartellino rosso contestato e l’arbitro tira fuori la pistola Brasile: cartellino rosso contestato e l’arbitro tira fuori la pistola
Che il mestiere dell’arbitro fosse alquanto ingrato e, specialmente in alcune categorie, altrettanto pericoloso non l’avevamo mai messo in discussione. Ogni qual volta un... Brasile: cartellino rosso contestato e l’arbitro tira fuori la pistola

Che il mestiere dell’arbitro fosse alquanto ingrato e, specialmente in alcune categorie, altrettanto pericoloso non l’avevamo mai messo in discussione.

Ogni qual volta un direttore di gara si appresti a dirigere incontri di terza categoria ce lo immaginiamo pregare il signore iddio perché gliela mandi buona, consentendogli almeno di portare a casa la pellaccia.

Quello che però è accaduto in Brasile, durante una partita amatoriale, ha davvero dell’incredibile : Brumadinho ed Amantes da Bola si stanno affrontando, qualche intervento a cavallo tra il codice penale e la lapidazione ma nulla più. Ad un certo punto il direttore di gara, tale Gabriel Murta di professione poliziotto, ha la malsana idea di estrarre un cartellino rosso, suscitanto reazioni tutt’altro che pacate della squadra vittima della sanzione disciplinare.

Sentendosi minacciato deve aver pensato che l’unico modo per non uscire dal campo in un sacco nero fosse quello di estrarre il ferro, ovvero l’arma d’ordinanza in dote alle forze dell’ordine. Non sappiamo se la tenesse nei pantaloncini, oppure in bella vista al posto della bomboletta spray fatto sta che le immagini immortalano il gesto che ha fatto prontamente il giro del web.

Solo gli assistenti del direttore, con il loro pronto intervento volto a pacificare gli animi, hanno impedito che la situazione degenerasse in vera e propria tragedia.

Ecco il video, reperito nei più torbidi anfratti di Youtube, che testimonia quanto accaduto.