Sabato in Bundesliga si è giocato il big match di giornata, quello tra Bayern Monaco e Borussia Dortmund, con la netta vittoria della squadra...

Sabato in Bundesliga si è giocato il big match di giornata, quello tra Bayern Monaco e Borussia Dortmund, con la netta vittoria della squadra di Carlo Ancelotti.

Il grande ex di giornata era ovviamente Robert Lewandowksi, che ha contribuito al netto 4-1 dei bavaresi con una doppietta.

Ma, per via dei tanti colpi ricevuti dai suoi vecchi compagni del Borussia Dortmund, a quanto pare potrebbe addirittura saltare il match di andata dei quarti di finale di Champions League, in programma domani, tra il Bayern Monaco e il Real Madrid. Per lui, un problema alla spalla, nato dopo il contatto con Burki sul rigore, ma anche altri lividi dovuti ai parecchi colpi subiti.

E, secondo quanto dichiara l’entourage dell’attaccante polacco, la colpa sarebbe proprio del Borussia Dortmund: Lewandowski, infatti, sarebbe stato preso di mira intenzionalmente, con l’obiettivo di fargli male…

Maik Barthel, procuratore di Lewandowski, dai microfoni della Bild ha sganciato le dichiarazioni al veleno: “Ho avuto la sensazione che il Borussia Dortmund volesse fermare il nostro calciatore in tutti i modi possibili, anche con falli intenzionali”.

Michael Zorc, direttore sportivo del Borussia Dortmund, ha risposto piccato alle insinuazioni dell’agente dell’attacante polacco: “Queste dichiarazioni non hanno senso, proprio per nulla. Sul rigore ovviamente il fallo di Burki c’era, ma noi abbiamo sempre cercato di fermare Lewandowski in modo assolutamente regolare”.

Vedremo domani sera se Lewandowski sarà in campo o se davvero i colpi ricevuti sabato lo terranno fuori dal big match di Champions League…