Bologna in A con una traversa nel destino Bologna in A con una traversa nel destino
Certe volte, anche a non voler credere nel destino, arrivano dei segnali che proprio non puoi ignorare. Dei segnali che ti fanno capire, inevitabilmente,... Bologna in A con una traversa nel destino

Certe volte, anche a non voler credere nel destino, arrivano dei segnali che proprio non puoi ignorare. Dei segnali che ti fanno capire, inevitabilmente, che il destino è dalla tua parte, senza ombra di dubbio. A Bologna, festeggiando il ritorno in serie A, dovrebbero fare dei ringraziamenti piuttosto corposi alla traversa che protegge la porta di Angelo Da Costa. Che, forse più della difesa rossoblu, ha fatto a pieno il suo lavoro. Per due volte è stata proprio la stessa, quella sotto la curva Andrea Costa. Una volta ci ha pensato anche il legno dello stadio Adriatico.

In ogni caso, più dei gol di Sansone, Acquafresca e Cacia, la promozione del Bologna si porta addosso il marchio dei tre legni che hanno salvato la squadra di Delio Rossi nei momenti di difficoltà. E mai in momenti banali. Sempre e soltanto nel momento di massima difficoltà. La traversa colpita da Castaldo al 93′ della semifinale di ritorno, sul 3-2, avrebbe mandato gli irpini a giocarsi la finale. La traversa colpita da Melchiorri al 91′, ieri, sull’1-1, avrebbe mandato il Pescara in Serie A. Nel mezzo, l’altra traversa che, anche stavolta sul colpo di testa a botta sicura di Melchiorri, praticamente all’incrocio dei pali, salvò Da Costa all’Adriatico, facendo terminare la partita sullo 0-0. Quello 0-0 che, insieme al pareggio di ieri sera, per via del regolamento dei playoff di serie B, ha permesso al Bologna di ritornare in A.

Tre legni che ci fanno capire quanto sottile sia la differenza, in questo sport, tra il successo e la sconfitta. Tra la gloria e il disonore. Tre legni che ci fanno capire che, se il fato si mette di traverso, può succedere di tutto, ma le cose andranno sempre e soltanto in un certo modo. Tre legni che ci fanno capire che anche i marinai più coraggiosi, anche i capitani più valorosi, hanno bisogno del vento favorevole per imbarcarsi. Che niente, nel calcio, può succedere senza una buona dose di fortuna. Che certo, non sarà mai tutto, ma serve. Il Bologna, probabilmente, tra le squadre arrivate ai playoff era quella che più avrebbe meritato la promozione (insieme al Vicenza) per quanto fatto durante la stagione regolare, lunghissima, logorante, infinita. Ma quando si arriva a giocarsi i playoff a fine stagione, con l’estate alle porte, diventa tutto diverso. E’ un altro sport.

E il Bologna lo ha sperimentato sulla sua pelle. L’imprevedibilità dei playoff stava per colpire nel segno. Se il destino non avesse avuto la sua coperta pronta per la squadra di Delio Rossi. Tre traverse, tre legni. Su cui si sono infranti i sogni di un Avellino che avrebbe meritato miglior sorte per il cuore e l’orgoglio messi in campo, sia contro lo Spezia che contro i felsinei. Tre traverse, tre legni, contro cui si sono infranti i sogni del Pescara e di Melchiorri, un ragazzo che fino a qualche anno fa lottava contro una malattia congenita, un cavernoma venoso, che gli stava portando via tutti i sogni e che lo aveva spinto a giocare tra i dilettanti. Un ragazzo che a 27 anni ha saputo ritrovare la strada e affermarsi come uno dei più talentuosi attaccanti di questo campionato di B. Prima che i due legni fermassero la sua corsa verso la serie A.

Nel calcio la fortuna non è tutto. Ma avere il fato dalla propria conta sicuramente tanto.

Valerio Nicastro
twitter: @valerionicastro

Related Posts

Il video con cui Mario Balotelli si è presentato al Brescia

2019-08-18 19:23:54
delinquentidelpallone

18

Quando Cristian Pasquato segnò 6 gol con la maglia della Juve

2019-08-14 09:43:05
delinquentidelpallone

18

Jack Grealish non porta molta fortuna all’Aston Villa

2019-08-11 10:24:43
delinquentidelpallone

18

I numeri di Romelu Lukaku con la maglia del Manchester United

2019-08-08 09:05:13
delinquentidelpallone

18

La seconda maglia del Padova di quest’anno è un capolavoro

2019-08-07 10:09:34
delinquentidelpallone

18

L’offerta del Flamengo per convincere Mario Balotelli

2019-08-07 07:46:03
delinquentidelpallone

18

Rino Gattuso potrebbe aver trovato una nuova squadra

2019-08-04 12:25:20
delinquentidelpallone

18