Boca-River avrà un commento speciale per i cardiopatici Boca-River avrà un commento speciale per i cardiopatici
Finalmente questa sera ci sarà il primo atto della finale di Copa Libertadores tra Boca-Juniors e River Plate, una partita il cui significato va... Boca-River avrà un commento speciale per i cardiopatici

Finalmente questa sera ci sarà il primo atto della finale di Copa Libertadores tra Boca-Juniors e River Plate, una partita il cui significato va oltre il concetto di calcio e sport.

Tutto il paese sarà paralizzato per quella che molti hanno definito la partita del secolo, il Superclasico più importante nella storia del calcio sudamericano.

Sia in campo che sugli spalti, nonostante sia vietata la presenza al pubblico ospite, l’atmosfera sarà da brividi e tantissime radio e tv argentine copriranno l’evento che si preannuncia epico.

Sappiamo benissimo quanto per un tifoso, in particolare in Argentina, il calcio sia una vera e propria ragione di vita e una partita del genere, contro i rivali di sempre, può rappresentare una fonte di stress incredibile con ripercussioni anche da un punto di vista medico.

Per persone affette da patologie cardiache, ad esempio, assistere ad una partita del genere potrebbe portare a gravi conseguenze, fino addirittura ad un infarto, nel peggiore dei casi. Per ovviare a questo problema alcuni medici argentini hanno studiato un “escamotage” notevole: in pratica ci sarà un’emittente radiofonica, Radio Colonia, che farà la radiocronaca della partita studiata appositamente per le persone cardiopatiche.

La narrazione sarà molto sobria, tranquilla, priva degli effetti e dei cori dallo stadio che possono portare stress e agitazione. Le fasi più convulse di gioco verranno raccontate con un tono zen e durante la radiocronaca saranno presenti dei cardiologi pronti a fornire preziosi consigli su come affrontare le fasi più difficili del match.

In preparazione all’evento su Spotify, la famosa piattaforma di streaming musicale, è stata addirittura creata una playlist apposita dal nome “Calma es futbol“, per dirvi a che livello siamo arrivati.

Sarà una sorta di esperienza mistica: la radiocronaca del match ed in sottofondo la musica zen, con i medici che di tanto in tanto interverranno per gestire le situazioni più critiche come in occasione dei gol, delle espulsioni o di un calcio di rigore assegnato.

A quanto pare in Argentina hanno pensato proprio a tutti, anche se a noi risulta difficile pensare che chiunque ne abbia la possibilità non si metta davanti ad un televisore per godersi lo spettacolo. Con buona pace dei cardiologi.