Il Gran Maestro della Sfangata, sua eccellenza Tony Pulis, ne ha combinata un’altra delle sue. Il West Bromwich Albion, attualmente a metà classifica in...

Il Gran Maestro della Sfangata, sua eccellenza Tony Pulis, ne ha combinata un’altra delle sue. Il West Bromwich Albion, attualmente a metà classifica in Premier League, con 13 punti messi in cascina, ma la zona retrocessione è tutt’altro che lontana, con l’Hull City a 10 punti e una stagione intera che non lascia dormire sonni tranquilli: anche quest’anno TP sarà chiamato agli straordinari per mantenere intatto il suo titolo di  “Never Relegated Manager”, l’allenatore mai retrocesso.

E l’attacco del WBA -come tutti quelli delle squadre di Pulis, in effetti- sta comunque facendo fatica, con 12 gol messi a segno finora e un attaccante, Saido Berahino, ancora a secco.

Ma, state tranquilli, Tony Pulis pare aver pensato proprio a tutto. Infatti Berahino, che quest’anno ha messo piede in campo solo 4 volte, per un totale di 245 minuti, sembrava fare fatica a sbloccarsi, e allora Pulis ha pensato bene di mandarlo a parlare nientemeno che con uno psichiatra, per capire quale fosse il problema del suo attaccante.

A sentire Pulis, l’incontro con lo specialista è già servito, visto che lui ha dichiarato di vedere Berahino già molto più tonico e libero mentalmente. Staremo a vedere come andranno le cose nelle prossime giornate. C’è da dire, comunque, che per come giocano le squadre di Pulis, rimanere a secco è il minimo che un attaccante possa aspettarsi, visto il catenaccio spinto messo in scena ogni partita. Anzi, è capace che possa essere proprio la cronica mancanza di palloni giocabili ad aver spinto in terapia Berahino…