Qualche giorno fa la vicenda del ricatto ai danni di Mathieu Valbuena era tornata in auge. E lo aveva fatto alla grande, con le...

Qualche giorno fa la vicenda del ricatto ai danni di Mathieu Valbuena era tornata in auge. E lo aveva fatto alla grande, con le notizie che avevano acclarato il coinvolgimento di Karim Benzema, attaccante del Real Madrid e della nazionale francese, con un ruolo non certo marginale.

Oggi, invece, sono uscite addirittura le intercettazioni che vedono coinvolti Benzema e Valbuena, ricattato, ricordiamolo, per impedire la diffusione di un suo video a luci rosse. L’Equipe ha pubblicato ampi stralci delle intercettazioni che vedono coinvolto Benzema, e la faccenda sembra essere tutt’altro che facile per il buon (ma non troppo Karim).

Al telefono, Benzema parla con il suo amico d’infanzia della malavita, quello che vorrebbe ricavare del denaro dall’estorsione ai danni di Valbuena essendo in possesso del video: “Così gli stronchi la carriera. Appena mette il naso fuori, si fa massacrare. Gli ho detto che non è una questione di gossip, ma di fierezza.

Benzema fa capire al suo amico che ha già parlato con Valbuena e che ha già messo in chiaro le cose: “Gli ho detto: niente intermediari, niente avvocati, niente amici, niente polizia. Se vuoi che il video venga distrutto chiama il mio amico, te la vedi con lui e non mandi nessuno al tuo posto.” 

Insomma, l’attaccante del Real avrebbe fatto da vero e proprio intermediario tra la malavita e Valbuena, e la sua situazione non sembrerebbe proprio idilliaca.

Benzema, comunque, non avrebbe nemmeno tentato la carta dell’estorsione, avrebbe direttamente venduto tutto alla stampa: “Se io avessi un video del genere non ti chiederei neanche soldi, l’avrei venduto ai giornalisti.”

Alla fine, Benzema racconta comunque che lui, a Valbuena, un consiglio l’ha dato: “Mi ha chiesto cosa farei al suo posto e gli ho detto che se è solo una questione di gossip, una volta che hai avvertito i familiari e che se ne fregano della cosa, puoi anche lasciare che il video venga diffuso.