Che la faccenda non sarebbe finita presto, lo avevamo intuito, e infatti oggi è arrivato l’ennesimo capitolo di quella che è diventata la saga...

Che la faccenda non sarebbe finita presto, lo avevamo intuito, e infatti oggi è arrivato l’ennesimo capitolo di quella che è diventata la saga dell’estate calcistica.

Il Barcellona e Neymar non si sono lasciati esattamente bene, e, nonostante abbiano incassato i 222 milioni di euro della clausola rescissoria, i blaugrana non hanno preso esattamente benissimo la faccenda.

Nelle scorse settimane, il Barcellona aveva minacciato di denunciare il PSG alla UEFA per violazione del fair play finanziario (e i francesi stanno rispondendo concludendo l’acquisto di Mbappé per un’altra vagonata di milioni) ma oggi i catalani hanno deciso di agire anche in maniera diversa.

Con un comunicato pubblicato pochi minuti fa, infatti, il Barcellona ha annunciato di aver richiesto a Neymar di pagare una cifra considerevole quale risarcimento per inadempimento contrattuale.

Al brasiliano, ritenuto colpevole dal Barcellona di aver rescisso unilateralmente il contratto appena rinnovato fino al 2021, sono stati chiesti infatti 8,5 milioni di euro, ai quali si aggiunge anche il 10% di interessi di mora: nel comunicato viene poi specificato che nel caso in cui Neymar non sia in grado di pagare la penale di tasca sua (eh, in effetti, le tasche del ragazzo sembrano vuote in questo periodo) il Barcellona accetterebbe anche che il pagamento venga effettuato dal PSG.

Questo il comunicato diffuso pochi minuti fa dal club catalano.

Nelle prossime ore sono attese la risposta di Neymar e del suo club, che immaginiamo non avranno alcuna intenzione di versare questa cifra al Barcellona, e che risponderanno per le rime.

La telenovela dell’estate prosegue, e pare che farà ancora parlare parecchio…