Barcellona, lo strano caso di Malcom Barcellona, lo strano caso di Malcom
In estate, il suo nome è stato tra i più caldi del calciomercato, e la vicenda che ha visto protagoniste Roma e Barcellona ha... Barcellona, lo strano caso di Malcom

In estate, il suo nome è stato tra i più caldi del calciomercato, e la vicenda che ha visto protagoniste Roma e Barcellona ha tenuto banco per parecchio tempo.

L‘esterno brasiliano Malcom, 21 anni, l’anno scorso in forza al Bordeaux, è stato al centro di un intrigo, conclusosi con la beffa subita dalla Roma e con il Barcellona che, per circa 40 milioni, si era portato a casa il calciatore che sembrava ormai pronto a sbarcare nella capitale italiana.

La faccenda aveva fatto diventare molto tesi i rapporti tra le due squadre, ma oggi, a distanza di un paio di mesi da quel giorno, viene quasi da pensare che molto di quel caos è stato ingiustificato.

Nella prima parte della stagione, infatti, Malcom non ha praticamente mai visto il campo, ed è uno dei calciatori meno utilizzati dall’allenatore del Barcellona Valverde.

Per lui, fin qui, ci sono stati solo due spezzoni di partita: 6 minuti contro il Valladolid, 19 contro il Leganes. E per l’ultima partita di campionato, pareggiata 1-1 con l’Athletic Club, Malcom non è stato nemmeno convocato, costretto a guardare il match da casa.

A Barcellona gira voce che Malcom fosse più un capriccio della società blaugrana che un’effettiva richiesta di Valverde, che ad oggi non sa effettivamente dove farlo giocare, dove metterlo nello scacchiere tattico dei catalani e che, probabilmente, lo ritiene anche troppo acerbo per essere una riserva del Barcellona.

Di sicuro a Roma, guardando cosa sta succedendo in Catalogna, qualcuno avrà magari tirato un sospiro di sollievo…