L’attacco di provincia L’attacco di provincia
L’attaccante di peso Tante volte nel calcio si utilizzano delle metafore per descrivere i 22 in campo. Ecco, per l’attaccante di peso, invece, non... L’attacco di provincia

sl1

L’attaccante di peso

Tante volte nel calcio si utilizzano delle metafore per descrivere i 22 in campo. Ecco, per l’attaccante di peso, invece, non stiamo utilizzando una metafora. L’attaccante di peso è davvero un obeso che non può far altro che giocare in avanti, dove, per sua fortuna, deve correre il meno possibile. Pascola quasi sempre in fuorigioco, fuorigioco che quasi mai gli viene fischiato in virtù del fatto che guardalinee non ce ne sono e l’arbitro ha voglia di fischiare il meno possibile per andare a casa in condizioni decenti.

L’attaccante di peso fatica, suda come un suino, rincorre per pochi metri il pallone e poi desiste in preda ai crampi. Allo stomaco. Poi, il guizzo. Quello per cui è in campo. Un mischione inverecondo su calcio d’angolo, un pallone brutto, che arriva là per caso. L’attaccante di peso sgomita, scalcia, tira via maglie, resiste alle cariche avversarie, sputa in un occhio a qualcuno perchè così gli va, colpisce il pallone di riffa o di raffa. Gol. E’ quello il motivo per cui il mister lo tiene in campo, perchè, quando ci sarà una mischia di quelle che decidono la partita, la stazza del bomber di peso si farà sentire. In tutti i sensi. In genere non finisce mai una partita, lascia il campo dopo massimo 60′ sostituito da gente in grado di deambulare. Ma il suo dovere, dritto o storto, l’ha fatto.

Related Posts

La solita pazza Eredivisie: tutto all’ultimo respiro

2017-05-08 08:38:55
delinquentidelpallone

1

Il commovente messaggio di Ibra dopo il ritorno in campo

2017-11-19 09:34:39
delinquentidelpallone

1

Al via la sperimentazione delle espulsioni a tempo

2017-05-03 15:58:05
delinquentidelpallone

1

Il capolavoro su punizione di Leo Messi contro l’Atletico

2018-03-04 16:24:21
delinquentidelpallone

1

Francesco Acerbi, l’indistruttibile

2018-05-23 08:38:40
delinquentidelpallone

1

Marcelo Brozovic è diventato indispensabile

2018-10-22 08:52:31
delinquentidelpallone

1

Copa America 2015, la Guida Delinquenziale: Girone C

2015-06-14 14:31:15
delinquentidelpallone

1

10 metodi infallibili per battere il Barcellona

2017-03-17 14:25:23
delinquentidelpallone

1

Totò Di Natale: i 200 gol del piccolo gigante

2014-11-23 16:46:25
delinquentidelpallone

1

Previous page Next page
  • dave

    agosto 2, 2014 #1 Author

    manca una categoria secondo me: gli attaccanti fumosi, ovvero: quelli che corrono dribblano pure gli spettatori poi alla fine, senza motivo o la sparano nei campi coltivati attorno al campo, o franano in area come fucilati chiedendo rigori a cui credono solo loro…le spiegazioni vanno invece ricercate nel sabato sera bagordo trascprso al baretto del paese o a discotexhe che lo rendono irreperibile fino a 5 minuti prima della trasferta, cui si presentano puntualmente in ritardo ciondolanti, odoranti di cantina sociale e, in maniera maniacale e malaugurante, occhiali da sole ke coprono occhi alla memorial san pattignano. sono quelli che ogni anno aspetti e dici”st’anno ci trascina la squadta, se solo diventasse piu incisivo sotto porta..” e puntualmente smentisce tutti crollandoa novembre dicembre, ai rintoccare dei primi novelli….

    Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *