Arsene Wenger vuole introdurre due nuove regole nel calcio Arsene Wenger vuole introdurre due nuove regole nel calcio
Arsene Wenger ha lasciato l’Arsenal al termine della stagione 2017-18, e da quel momento ha anche lasciato la panchina, come se il suo nome... Arsene Wenger vuole introdurre due nuove regole nel calcio

Arsene Wenger ha lasciato l’Arsenal al termine della stagione 2017-18, e da quel momento ha anche lasciato la panchina, come se il suo nome dovesse rimanere legato in maniera imprescindibile a quello dei Gunners.

Da qualche tempo l’allenatore francese riveste un ruolo particolare, quello di responsabile dello sviluppo mondiale del calcio per conto della FIFA.

Proprio avendo analizzato diverse proposte per modernizzare il gioco, Wenger in questi giorni ha parlato di un paio di modifiche al regolamento del calcio che, secondo lui, potrebbero renderlo più interessante.

Qualche giorno fa, Wenger ha rilasciato una lunga intervista alla BBC, e ha spiegato le novità che vorrebbe introdurre.

Il primo riguarda le rimesse laterali:

Una rimessa laterale dovrebbe essere un vantaggio per la squadra che ha il possesso della palla. Ma in realtà diventa uno svantaggio, perché in campo hai 9 uomini contro i 10 degli avversari, e in più devi usare le mani per giocare il pallone. Io direi che hai più possibilità di perdere il pallone.

Per questo, io credo che dobbiamo pensare come fare per rendere il gioco più veloce e più spettacolare. Quindi, perché non consentire di battere le rimesse laterali con i piedi, almeno quando si è nella propria metà campo?”

L’altra proposta riguarda i calci di punizione, che secondo Wenger dovrebbero poter essere battuti anche in solitaria, passandosi il pallone da soli:

Dobbiamo sempre pensare a come rendere il gioco più veloce e interessante, e molte delle regole che sono state introdotte hanno spettacolarizzato il gioco. Io penso che i giocatori dovrebbero essere in grado di battere un calcio di punizione toccando la palla più volte per sé stessi quando subiscono un fallo“.