Ancelotti sta pensando a un nuovo modulo per risollevare il Napoli Ancelotti sta pensando a un nuovo modulo per risollevare il Napoli
Le ultime settimane sono state parecchio movimentate per il Napoli, che ha dovuto affrontare la crisi legata al cosidetto “ammutinamento” dopo la partita contro... Ancelotti sta pensando a un nuovo modulo per risollevare il Napoli

Le ultime settimane sono state parecchio movimentate per il Napoli, che ha dovuto affrontare la crisi legata al cosidetto “ammutinamento” dopo la partita contro il Salisburgo.

Nei giorni successivi all’episodio, seguito poi dalla contestazione dei tifosi e dallo scialbo pareggio contro il Genoa, è successo poi praticamente di tutto, con le voci che continuavano a rimbalzare all’impazzata.

Adesso, però, dopo la sosta per le nazionali (accolta probabilmente con un sospiro di sollievo) Carlo Ancelotti sarà chiamato a una missione non certo facile, quella di ricompattare l’ambiente e soprattutto quella di tornare a fare punti, visto che la zona Champions rischia di allontanarsi, situazione forse impensabile a inizio stagione.

E così, il tecnico del Napoli sta pensando a un ulteriore cambio di modulo per provare a risalire la china: Ancelotti potrebbe infatti abbandonare il 4-4-2 delle ultime uscite in favore di un 4-3-3 più offensivo, e magari spostare Callejon nel ruolo di mezzala.

In porta, naturalmente, confermatissimo Meret, uno dei pochi a salvarsi in questa stagione. La linea difensiva a 4 vedrebbe Mario Rui e Di Lorenzo sugli esterni, con Manolas e Koulibaly in mezzo.

A centrocampo, oltre al possibile arretramento di Callejon, giocherebbero Allan e Fabian Ruiz (un assetto in ogni caso tutto da verificare e sperimentare, un bel rischio insomma).

In attacco, quindi, Ancelotti potrebbe liberare tutta la sua potenza di fuoco, con Insigne e Lozano più esterni e uno tra Mertens e Milik centravanti, con il polacco che però è alle prese con l’ennesimo fastidio muscolare, che potrebbe tenerlo fuori dal campo ancora per un po’.