Il derby di Manchester, il match più atteso della giornata di Premier League, si è chiuso con la vittoria del Manchester City a Old...

Il derby di Manchester, il match più atteso della giornata di Premier League, si è chiuso con la vittoria del Manchester City a Old Trafford.

Tre punti con cui la squadra di Pep Guardiola è volata a +11 sui rivali cittadini, e che potrebbe significare già un bel balzo in avanti e una prima ipoteca sul titolo finale.

I Citizens si sono imposti per 2-1 al termine di una gara tesa e nervosa, in cui non ci sono stati episodi clamorosi, ma che ha rischiato più volte di vedere gli animi riscaldarsi per davvero.

E, a fine gara, sarebbe successo un po’ di trambusto negli spogliatoi.

Secondo quanto riporta il Telegraph, e come riportato da altri giornalisti tra cui anche quello di Sky Sport Alessandro Alciato, mentre i giocatori del City stavano festeggiando la vittoria nel loro spogliatoio, un alterato Josè Mourinho sarebbe uscito dallo spogliatoio dello United per chiedere più rispetto e silenzio.

Tra i rappresentanti delle due squadre sarebbero volate parole grosse, con Mourinho e Ederson, il portiere del Manchester City, che si sarebbero scambiati insulti anche abbastanza pesanti in portoghese.

Il parapiglia, durato qualche minuto, si sarebbe interrotto quando Mourinho è andato via: ma, secondo le stesse fonti, il tecnico portoghese sarebbe stato colpito da schizzi di acqua e latte lanciati dai giocatori del Manchester City.

Un epilogo che è tutto da confermare, ma di cui nessuno si stupirebbe, visti i rapporti tesi tra Mourinho e Guardiola (nonostante la pace di facciata di queste settimana) e soprattutto la situazione di classifica dello United che vede i rivali cittadini scappare in fuga verso il titolo.