Alessio Riccardi, il futuro del centrocampo della Roma Alessio Riccardi, il futuro del centrocampo della Roma
Articolo in collaborazione con Wyscout Numero 10, stemma della Roma sul petto: una maglia che, da quelle parti, non è per niente facile portare, e... Alessio Riccardi, il futuro del centrocampo della Roma

Articolo in collaborazione con Wyscout

Numero 10, stemma della Roma sul petto: una maglia che, da quelle parti, non è per niente facile portare, e che rischia di diventare una condanna, soprattutto di questi tempi.

Maglia numero 10, proprio quella che porta Alessio Riccardi, uno dei giovani italiani più interessanti, che nel corso di questa settimana ha partecipato allo stage della Nazionale e ha favorevolmente impressionato il CT Roberto Mancini.

Riccardi, classe 2001, è uno degli elementi più interessanti della Primavera della Roma, con cui si sta comportando molto bene in questa stagione; è principalmente una mezzala, ma può ricoprire tranquillamente quasi tutti i ruoli del centrocampo, agendo sia da regista che da trequartista, e volendo anche da esterno d’attacco.

Con tutti i distinguo del caso, e con la cautela che è bene adoperare in questi casi, in molti lo paragonano, per fisico, movenze e visione di gioco a un altro centrocampistaa che ha indossato la maglia della Roma, Miralem Pjanic.

Riccardi è un destro naturale, ha una grande tecnica, e una delle sue qualità migliori è quella di saper dettare i tempi di gioco della squadra con grande abilità. Con la sua visione di gioco, una delle giocate che gli riesce meglio è il passaggio filtrante per gli inserimenti dei compagni, con cui spesso riesce a creare – praticamente dal nulla – occasioni da gol.

Fonte: elaborazione video Wyscout

L’altra grande dote di Riccardi è il dribbling. E proprio da situazione di uno contro uno, allargandosi sulla fascia, riesce spesso a mettere in mezzo palloni interessanti per i compagni, che possono facilmente diventare assist vincenti.

Fonte: elaborazione video Wyscout

Riccardi, però, riesce a essere presente anche in zona gol (quest’anno, 8 gol e 8 assist nelle 30 partite disputate tra campionato Primavera e Youth League) grazie agli inserimenti da dietro, o alla capacità di correre in contropiede per finalizzare la ripartenza.

Fonte: elaborazione video Wyscout

Un’altra arma è la conclusione dalla distanza, anche con il piede “debole”: basti vedere questo bel gol segnato contro il Viktoria Plzen, con un sinistro a giro di pregevolissima fattura.

Fonte: elaborazione video Wyscout

Quest’anno, Riccardi si è già visto in prima squadra, per qualche minuto contro l’Entella in Coppa Italia, e chi segue da vicino le vicende della Roma garantisce che la fiducia nei suoi confronti è già piuttosto alta, anche perché, pochi giorni fa, ha firmato il suo primo rinnovo di contratto con i “grandi”, un accordo fino al 2023.

Presto, forse, sentiremo di nuovo parlare di lui, se i giallorossi avranno il coraggio di lanciarlo in prima squadra cercando di ripetere l’exploit di Nicolò Zaniolo.

Gli screenshot video sono stati realizzati con l’app di Wyscout, che vi offre una demo gratuita di 15 giorni: potete scaricare le app su Google Play e App Store.

Valerio Nicastro
twitter: @valerionicastro

Related Posts

Il futuro di Gonzalo Higuain

2019-07-22 07:59:58
delinquentidelpallone

18

Le parole di Maurizio Sarri sul suo futuro

2019-05-22 13:13:30
delinquentidelpallone

18

Donny van de Beek sa prevedere il futuro

2019-05-01 14:53:14
delinquentidelpallone

18

Come se la sta cavando Alessio Cerci in Turchia?

2019-01-29 12:01:29
delinquentidelpallone

18

Frenkie de Jong, il futuro del Barcellona

2019-01-24 10:03:21
delinquentidelpallone

18

I 5 giovani sui quali la Juventus punta per il futuro

2019-01-09 19:08:03
delinquentidelpallone

18

Non avete idea di dove stia per finire Alessio Cerci

2018-08-17 07:56:50
delinquentidelpallone

18

Nicolò Barella, il futuro è in buone mani

2018-04-05 10:41:08
delinquentidelpallone

18

La decisione del Milan sul futuro di Montella

2017-10-22 15:30:22
delinquentidelpallone

18