Al termine di Bologna-Roma c’è stato un po’ di trambusto Al termine di Bologna-Roma c’è stato un po’ di trambusto
In una delle partite più combattute della quarta giornata di Serie A, la Roma ha espugnato il Dall’Ara all’ultimo minuto di gioco, con il... Al termine di Bologna-Roma c’è stato un po’ di trambusto

In una delle partite più combattute della quarta giornata di Serie A, la Roma ha espugnato il Dall’Ara all’ultimo minuto di gioco, con il gol segnato da Edin Dzeko su invito di Lorenzo Pellegrini.

Il match è stato caratterizzato da parecchie polemiche sul fronte arbitrale, con la Roma che ha protestato molto per il rigore del momentaneo pareggio del Bologna, e con i padroni di casa che invece hanno protestato tantissimo sull’azione del gol del 2-1 della Roma, polemiche che hanno fatto scaturire anche una coda molto movimentata dopo il fischio finale.

La ricostruzione dei fatti è arrivata dopo qualche minuto dal novantesimo, ed è da ricercare nell’azione del gol di Dzeko: il Bologna ha protestato con Pairetto perché secondo loro il fallo di mano fischiato a Santander nella trequarti d’attacco non c’era, e anche perché poi la Roma ha battuto la punizione qualche metro più avanti del punto effettivo di battuta.

E così, a fine partita i giocatori del Bologna hanno circondato il direttore di gara chiedendo spiegazioni in maniera concitata, e tra i più agitati c’è stato Gary Medel.

Il centrocampista cileno è arrivato quasi al contatto fisico con l’allenatore della Roma Paulo Fonseca, che presumibilmente stava cercando di calmarlo, senza troppo successo.

In ogni caso, dopo qualche minuto di trambusto, è tutto rientrato senza altre complicazioni.