Mentre si giocava la finale di Coppa Italia, in giro per l’Europa c’erano anche altre partite di alcuni campionati che stanno lentamente volgendo al...

Mentre si giocava la finale di Coppa Italia, in giro per l’Europa c’erano anche altre partite di alcuni campionati che stanno lentamente volgendo al termine.

Una delle partite più emozionanti di ieri è stata senza ombra di dubbio quella giocata al Ramon Sanchez Pizjuan di Siviglia, dove era di scena il Real Madrid di Zinedine Zidante.

I Blancos, stanchi dopo l’estenuante Clasico di domenica sera, e privi di Cristiano Ronaldo, sono caduti sotto i colpi della squadra andalusa, che ha così conquistato tre punti che potrebbero essere fondamentali per conquistare un sudatissimo posto in Europa.

Il Siviglia si è imposto per 3-2 al termine di una partita rocambolesca, con i padroni di casa andati sul 3-0, e Sergio Ramos sfortunato protagonista (autorete e rigore sbagliato per lui).

Il Real si è svegliato troppo tardi, arrivando a trovare il 3-2 nel finale con il rigore trasformato dallo stesso Sergio Ramos, ma con la partita che era ormai finita.

La vittoria del Siviglia ha confermato la tradizione decisamente negativa del Real Madrid sul campo degli andalusi: il Siviglia ha infatti vinto 5 delle ultime 6 partite giocate in casa contro il Real, un record che possono vantare davvero in pochi.

La squadra di Zidane, comunque, ha altri obiettivi, e ora si sta concentrando sul recupero di Ronaldo per la finale di Kiev, dopo l’infortunio che ha visto protagonista il portoghese nel primo tempo della sfida di domenica contro il Barcellona.