A inizio anno avevamo reso nota a tutti la nostra predilezione per il Besiktas, annunciando che sarebbe stata una delle squadre che avremmo seguito...

A inizio anno avevamo reso nota a tutti la nostra predilezione per il Besiktas, annunciando che sarebbe stata una delle squadre che avremmo seguito con maggior interesse nel corso di questa stagione. 

Tanti i giocatori che ci affascinano in questa squadra: da Quaresma a Pepe, da Medel a Talisca, insomma, gli vogliamo un bene dell’anima.

Bé, nonostante a gennaio il bomber Cenk Tosun sia volato verso l’Inghilterra, per andare a vestire la maglia dell’Everton, i turchi sembrano voler fare davvero di tutto per continuare ad accaparrarsi le nostre simpatie.

È notizia di questi giorni, infatti, che il Besiktas sia vicinissimo a chiudere l’affare con uno dei calciatori più intriganti in circolazione, intorno al quale c’è sempre stato un alone di mistero e di irraggiungibilità, votato più volte come miglior calciatore d’Asia ma mai approdato in Europa, nonostante qualche approccio più che concreto.

Stiamo parlando di Omar Abdulrahman, il numero 10 più forte degli Emirati Arabi Uniti, un vero e proprio idolo in patria e tra gli appassionati più interessati alle vicende del calcio asiatico.

Abdulrahman gioca in patria con l’Al-Ain, e qui è diventato una leggenda. In passato c’erano stati dei contatti con il Manchester City, che nel 2012 gli aveva fatto fare un periodo di prova: gli inglesi erano intenzionati a offrirgli un contratto, perché il suo talento era indiscutibile, ma per colpa del permesso di lavoro e di altre questioni burocratiche, l’affare non si è mai fatto, e da quel momento Omar è rimasto sempre in patria, diventando appunto un eroe locale.

In patria, viene paragonato, senza troppa paura, addirittura a Leo Messi.

Ora, come detto, potrebbe davvero essere arrivato il momento dell’avventura europea: e se davvero il Besiktas dovesse mettere le mani su questo ragazzo, noi non potremmo esserne più felici.