La giornata di oggi entrerà nella storia del calcio tedesco, perché, dopo 55 anni l’Amburgo, l’unica squadra che fino ad oggi aveva disputato tutte...

La giornata di oggi entrerà nella storia del calcio tedesco, perché, dopo 55 anni l’Amburgo, l’unica squadra che fino ad oggi aveva disputato tutte le edizioni della Bundesliga, è retrocesso in Zweite Liga.

Certo, l’ufficialità, in effetti, ancora non c’è, perché quello che è successo è davvero clamoroso: la partita del Volksparkstadion è stata infatti sospesa a un minuto dalla fine, e probabilmente arriverà la sconfitta a tavolino nei prossimi giorni.

Il campo aveva sancito, in effetti, la retrocessione dell’HSV, la prima della sua storia.

Il 2-1 dei padroni di casa non era infatti abbastanza, visto che il Wolfsburg ha vinto 4-1 contro il Colonia, condannando l’Amburgo alla storica retrocessione.

Quando sembrava tutto scorrere tranquillo, con lo stadio di Amburgo che stava applaudendo comunque i suoi giocatori, è successo l’imponderabile: dalla parte più calda dei sostenitori di casa, infatti, in un attimo si è scatenato l’inferno.

In campo sono volati fumogeni, è stato dato fuoco a bandiere e seggiolini, ed è esplosa una quantità incredibile di bombe carta. Risultato: partita sospesa e polizia – anche polizia a cavallo – in campo per tenere la situazione sotto controllo.

Questo un video della incredibile situazione andata in scena ad Amburgo.

Come detto, per ora la partita è sospesa, e non sappiamo se continuerà. Ma di sicuro, in nessun caso l’Amburgo potrà rimanere in Bundesliga, e di sicuro pagherà caro questo pomeriggio di follia.