Ieri sera è andata in scena la seconda parte del primo turno dei gironi di Champions League, con alcuni match molto interessanti in programma....

Ieri sera è andata in scena la seconda parte del primo turno dei gironi di Champions League, con alcuni match molto interessanti in programma.

Forse non in tantissimi, almeno per quel che riguarda l’Italia, avranno seguito la sfida tra Porto e Besiktas, che si è conclusa con il risultato di 3-1 in favore della squadra turca.

Alla rete iniziale di Talisca ha risposto subito il Porto, trovando il pareggio grazie ad una autorete realizzata da Dusko Tosic.

Il Besiktas non si è disunito ed è tornato in vantaggio grazie alla splendida rete di Tosun (e alla complicità di un Casillas che sembra ormai sul viale del tramonte) prima del definitivo 3-1 messo a segno da Ryan Babel, uno dei tanti giocatori di culto dei turchi.

Il fatto più interessante della partita, almeno dal nostro punto di vista, è avvenuto a gara ampiamente terminata ed ha avuto luogo negli spogliatoi della squadra ospite, il Besiktas appunto.




Protagonista della vicenda è stato il nuovo attaccante del Porto, Vincent Aboubakar, che nella passata stagione aveva militato proprio nella squadra turca. L’attaccante era stato espulso in occasione della sfida di Europa League dell’anno scorso contro la squadra greca dell’Olympiacos e aveva ricevuto una squalifica che doveva finire di scontare quest’anno.

Al termine della partita di ieri sera l’attaccante del Camerun, nonostante la sconfitta dei suoi, ha pensato bene di andare a festeggiare nello spogliatoio della sua ex squadra facendo infuriare i propri tifosi.

Ecco il video che ha immortalato la scena

Nonostante il suo inizio di stagione con i lusitani sia stato ottimo (già 5 gol realizzati) pare che i tifosi non siano disposti a passare sopra a questo fatto e vedremo se anche la società interverrà per punire in qualche maniera il comportamento, giudicato poco professionale, del giocatore.