7 fenomeni di FIFA che non erano così fenomeni nella realtà 7 fenomeni di FIFA che non erano così fenomeni nella realtà
Siamo abituati a una certa discrepanza tra i videogiochi e la realtà. E in fondo è anche giusto che sia così, che non corrisponda... 7 fenomeni di FIFA che non erano così fenomeni nella realtà

Siamo abituati a una certa discrepanza tra i videogiochi e la realtà. E in fondo è anche giusto che sia così, che non corrisponda proprio tutto, che qualche giocatore possa essere un pelo più forte su FIFA piuttosto che nei prati verdi della vita reale.

Ma, nella storia della simulazione calcistica più importante, ci sono stati dei casi parecchio eclatanti. Dei calciatori che su FIFA erano dei fenomeni su cui potevi sempre contare, anche se in alcuni casi non avevano valori eclatanti. Senza considerare il curioso caso di Matteo Brighi, che in FIFA 2003 aveva un fantascientifico 97 (non sappiamo la storia che c’era dietro, ma vi promettiamo che proveremo a scoprire il motivo) il blog del Sun, Dream Team FC, ha raccolto i 7 giocatori che erano molto più forti a FIFA che nella vita reale.

Avete altri suggerimenti? Altri giocatori che, nelle ultime edizioni del gioco, sono molto più forti di quanto lo siano in realtà? Ditecelo!

Titus Bramble

Il difensore inglese non ha mai fatto una carriera invidiabile. C’è stato un periodo in cui era addirittura diventato una specie di barzelletta tra i tifosi inglesi, che nella stagione 2003-04 lo nominarono addirittura peggior calciatore della Premier League. Ma a Fifa, di solito, era una garanzia, grazie alla sua velocità che gli permetteva di scorazzare su e giù per il campo.




Eric Djemba-Djemba

Al Manchester United non ha mai impressionato, e anzi ha fatto smadonnare più di qualche volta il povero Sir Alex. A FIFA non era certo uno di quelli che ti svoltavano le partite, ma se lo piazzavi a centrocampo rendeva in maniera molto più efficace di quanto avesse mai fatto nella realtà.

Bebe

Tiago Manuel Dias Correia, più semplicemente Bebe, è un’ala dell’Eibar. E, se a FIFA 17 volete un motorino da piazzare a correre verso la porta, dovete senza ombra di dubbio accaparrarvelo. Certo, è buono, ma con la maglia dell’Eibar, nel mondo reale, non gli abbiamo visto fare le stesse cose che fa nel videogioco…

Aiden McGeady

FIFA 12: Aiden McGeady è una specie di fulmine, che corre e dribbla come un matto, uno che fa invidia al Roberto Carlos dei tempi d’oro. Se lo prendevi, a sorpresa, potevi svoltare una stagione. No, niente di tutto questo è mai successo nella realtà.

Albert Luque

C’è stato un periodo in cui era considerato una promessa del calcio spagnolo, ma nella vita reale quel momento non è mai arrivato. In FIFA, invece, era una garanzia.

 

Jean Alain Boumsong

Chiedetelo ai tifosi della Juventus.

Mido

Chiedetelo ai tifosi della Roma.

Related Posts

Qualificazioni Mondiali Sudamerica: cosa è successo nella notte

2017-03-24 09:59:45
delinquentidelpallone

18

I calciatori con più presenze nella storia del calcio

2017-03-22 10:42:47
delinquentidelpallone

18

Nella Liga sta succedendo un bel casino

2017-02-28 10:27:47
delinquentidelpallone

18

Wayne Rooney nella leggenda

2017-01-21 17:31:27
pagolo

18

East Kilbride: i dilettanti scozzesi entrati nella storia

2016-11-06 11:54:48
delinquentidelpallone

18

Lucas Torreira, il vino buono nella botte piccola

2016-09-20 10:33:18
delinquentidelpallone

18

I 10 gol allo scadere entrati nella storia del calcio

2016-08-24 10:48:26
delinquentidelpallone

18

Community Shield: la sfida nella sfida

2016-08-07 09:44:34
delinquentidelpallone

18