5 squadre di culto che potrebbero qualificarsi ai Mondiali 2018 5 squadre di culto che potrebbero qualificarsi ai Mondiali 2018
Mancano ormai pochi mesi ai Mondiali del 2018 che, come tutti ormai saprete, si disputeranno in Russia. Ma se l’appuntamento è sempre più vicino,... 5 squadre di culto che potrebbero qualificarsi ai Mondiali 2018

Mancano ormai pochi mesi ai Mondiali del 2018 che, come tutti ormai saprete, si disputeranno in Russia.

Ma se l’appuntamento è sempre più vicino, il quadro delle squadre qualificate è ancora tutto da completare, e sono poche le squadre che hanno già il biglietto in tasca per la massima manifestazione calcistica per Nazionali.

E, soprattutto, ci sono ancora tantissime squadre di culto che potrebbero qualificarsi per i Mondiali, squadre senza grande tradizione, oppure squadre di piccoli Paesi che potrebbero ancora incredibilmente, negli ultimi match di qualificazione, arrivare al palcoscenico più importante del mondo del calcio.

Ecco allora quelle che sono, secondo noi, le 5 squadre di culto che potrebbero ancora qualificarsi ai Mondiali del 2018.




Perù

Il Perù al momento occupa il quarto posto nel girone di qualificazione sudamericano, a due giornate dal termine. Nella prossima giornata, la blanquirroja affronterà l’Argentina in quello che potrebbe essere un vero e proprio spareggio. Se il Perù dovesse riuscire a strappare un pareggio, potrebbe provare ad arrivare al Mondiale anche tramite lo spareggio.

L’ultima partecipazione del Perù ai Mondiali risale al 1982, e la qualificazione a Russia 2018, in un girone infernale come quello sudamericano, sarebbe un vero e proprio miracolo.

Panama

Nel girone centroamericano, il Messico ha già staccato il biglietto per i Mondiali. Alle sue spalle, al Costa Rica basta un punto per fare altrettanto.

Il terzo posto è affare a due tra Panama e USA, con gli statunitensi costretti ad inseguire, e braccati dall’Honduras appaiati a quota 9. Tutto – o quasi – dipenderà dallo scontro diretto del 7 ottobre a Orlando: se Panama dovesse uscire imbattuta dal match, potrebbe farcela per davvero. O, almeno, potrebbe guadagnarsi lo spareggio contro la Siria o l’Australia.

Panama non ha mai partecipato ai Mondiali.

Siria

Quella della Siria è una storia pazzesca: una Nazionale senza casa, che gioca fuori casa da 6 anni, è arrivata al terzo posto dell’ultimo girone asiatico, rischiando addirittura di arrivare direttamente ai Mondiali, mancati per solo due punti.

Ora, la Siria affronterà l’Australia nell’ultimo spareggio asiatico. Chi vincerà il doppio confronto, si guadagnerà il diritto a giocare l’ultimo e decisivo spareggio contro la quarta classifica del girone centroamericano della CONCACAF.

Uganda

Andiamo ora in Africa, dove l’Uganda potrebbe conquistarsi la sua prima storica partecipazione ai Mondiali. Con due giornate ancora da giocare, l’Uganda è secondo alle spalle dell’Egitto, che non può permettersi assolutamente passi falsi.

In questo girone, spicca la clamorosa situazione del Ghana, ormai quasi matematicamente fuori dalla corsa a Russia 2018.

Burkina Faso/Capo Verde

E, infine, la situazione più incredibile. Il Gruppo D della corsa africana a Russia 2018 è un bel casino, con le quattro squadre tutte in pochissimi punti. A quota 6 ci sono in testa Burkina Faso e Capo Verde: una delle due, con 180′ da giocare, potrebbe vincere il girone e conquistarsi una clamorosa qualificazione ai Mondiali.

Ma, attenzione: come vi abbiamo raccontato ieri, il match tra Senegal e Sudafrica (finito con la vittoria del Sudafrica) dovrà essere ripetuto, perché l’arbitro è stato accusato di aver truccato il risultato dell’incontro. A questo punto il Senegal potrebbe tornare in corsa per il primo posto, ma a noi piace sognare che una tra Burkina Faso e Capo Verde possa volare davvero ai Mondiali…