L’impresa è di quelle difficili, ma forse non impossibili. Il Napoli, domani sera, si troverà di fronte il Real Madrid, per il ritorno degli...

L’impresa è di quelle difficili, ma forse non impossibili. Il Napoli, domani sera, si troverà di fronte il Real Madrid, per il ritorno degli ottavi di finale di Champions League. La truppa di Sarri è chiamata a ribaltare il 3-1 del Bernabeu, e non sarà cosa facile.

Ma vincere 2-0 non è una cosa così proibitiva, per una squadra che in casa ha sempre comunque fatto valere i suoi punti di forza. Solo che, per battere i campioni d’Europa e del Mondo, forse serve qualcosa in più, un briciolo di fantasia per sparigliare le carte in tavola. Ed è per questo che vogliamo provare a dare il nostro umile contributo alla squadra di Sarri: abbiamo pensato a cinque trovate che potrebbero aiutare il Napoli nell’impresa.

Ecco a voi 5 modi -abbastanza alternativi- in cui il Napoli può fare l’impresa.

1Rispolverare i calibri pesanti

Convocare, per l’occasione, Sasà Aronica e Gianluca Grava, insieme magari a Walter Gargano da mettere a centrocampo a randellare. Mettere immediatamente le cose in chiaro e far capire chi comanda, a suon di giocate di vecchia scuola. Giocate che ovviamente comprenderanno il fatto che qualcuno dei protagonisti possa uscirne in orizzontale, in un elegante completo in quercia misto mogano.

Il discorso prepartita nello spogliatoio del Napoli, prima di scendere sul prato del Bernabeu, oggi lo ha fatto Diego Armando Maradona.

Gepostet von Delinquenti prestati al mondo del pallone am Mittwoch, 15. Februar 2017

2Affidare il discorso prepartita del Real Madrid a Diego Armando Maradona

Visti i risultati della gara d’andata, il Napoli potrebbe provare a infiltrare il Pibe de Oro all’interno dello spogliatoio degli avversari. Non avranno mica il coraggio di mandarlo via?

3Utilizzare il drone di Sarri

Il drone che Maurizio Sarri utilizzava per sistemare la sua linea difensiva può tranquillamente diventare una vera e propria arma: può essere impiegato per disturbare i calciatori del Real Madrid durante la partita, facendolo volare ad altezza uomo, facendo inciampare i Blancos, prendendo Ronaldo e sollevandolo di peso, e così via. Importante: bisognerebbe cercare di non farsi scoprire.

4Mischiare le carte in tavola

Confondere le idee. Koulibaly centravanti, Pepe Reina a impostare il gioco a centrocampo, la coppia Giaccherini-Insigne in mezzo alla difesa, PAVOLETTI IN CAMPO, Giuntoli terzino, ADL in porta. Insomma, Sarri può inventarsi una formazione rivoluzionaria per mandare in confusione il Real Madrid e tentare di ribaltarla puntando sul fattore sorpresa.

🐶💙 #forzanapolisempre #juliette

A post shared by Dries Mertens (@driesmertens) on

5 – Sguinzagliare il cane di Mertens

Sabato scorso, il folletto belga ha dedicato la sua esultanza al suo amato quadrupede: bene, ora potrebbe addirittura portarlo in campo per spaventare i calciatori del Real Madrid, utilizzare il piccolo -ma non troppo- cagnolino per rifilare un paio di morsi intimidatori alle caviglie di CR7 e Gareth Bale, e provare a vincerla così.