5 cose che non sapevi su Matthijs de Ligt 5 cose che non sapevi su Matthijs de Ligt
Ieri sera la Juventus ha rotto il silenzio, e mostrando le foto del suo arrivo in aeroporto a Torino, ha praticamente ufficializzato l’acquisto di... 5 cose che non sapevi su Matthijs de Ligt

Ieri sera la Juventus ha rotto il silenzio, e mostrando le foto del suo arrivo in aeroporto a Torino, ha praticamente ufficializzato l’acquisto di Matthijs de Ligt.

Il giovane difensore olandese arriva in Italia dopo un corteggiamento durato settimane, e dopo essere stato il giustiziere dei bianconeri nell’ultima Champions League, con il gol nel match di ritorno dei quarti di finale all’Allianz Stadium.

Un colpo significativo per la Juventus, che dimostra così di essere competitiva anche per quei top player che una volta non sceglievano la Serie A, ma che preferivano accasarsi nelle big europee.

Su de Ligt molto è stato scritto e detto, ma forse resta ancora qualcosa da raccontare e da capire. Per questo, oggi abbiamo raccolto cinque curiosità, cinque cose che potresti non sapere su Matthijs de Ligt.

Come si pronuncia il suo nome?

Per molti è stato un mistero, come per parecchi nomi olandesi che risultano molto ostici per noi italiani. La pronuncia fonetica corretta, come da enciclopedia, è /mɑˈtɛi̯s ˈdə ˈlɪxt/.

Ma, per capirlo meglio, ci è venuto in soccorso lo stesso giocatore, con il video con cui si è presentato ieri sera ai tifosi juventini…

I compagni lo chiamavano “Fatty”

Fino ad oggi, anche per la velocità con cui la sua carriera è arrivata ai massimi livelli, de Ligt non ha avuto un soprannome con cui i tifosi potessero chiamarlo, uno di quelli che diventano rapidamente un brand. Ma, invece, sappiamo come lo chiamavano i compagni dell’Ajax, ai tempi delle giovanili: Fatty, cicciottello, per quella faccia che – fino a qualche anno fa – era un po’ più paffutella del normale e quel volto da bambino.

Il suo primo sport è stato il tennis

I genitori di de Ligt, Vivian e Frank, sono stati entrambi dei buoni tennisti, e così, in maniera del tutto naturale, il primo sport in cui il giovane Matthijs si è cimentato è stato il tennis, dall’età di 5 anni. Poteva fare carriera anche lì, visto che di lui raccontano che fosse molto coordinato e talentuoso, ma poi è scoppiata la scintilla con il pallone, e forse è stato meglio così per tutti…

Quanto guadagnerà Matthijs de Ligt

Per convincere il giovane difensore olandese (e il suo agente Mino Raiola), la Juventus ha dovuto mettere la firma su un contratto molto oneroso. Così, de Ligt guadagnerà 7,5 milioni di euro a stagione più bonus per i prossimi 5 anni. Nel contratto c’è anche una clausola rescissoria da 150 milioni, fortemente voluta da Raiola, che però sarà esercitabile solamente dall’estate del 2021, proteggendo così in un certo senso l’investimento della Juventus.

Nel 2010 era sceso in campo con la Juventus

Nei giorni scorsi, sui social, è circolata parecchio una foto di qualche anno fa: era il 2010, e un giovanissimo Matthijs de Ligt, all’epoca appena undicenne, aveva accompagnato in campo i giocatori della Juventus prima della sfida dei sedicesimi di finale di Europa League tra l’Ajax e la Juventus.

Insomma, forse i bianconeri erano nel destino del giovane olandese già da parecchio tempo…

 

Related Posts

Il capocannoniere della Premier League 2019/20 sarà Teemu Pukki

2019-08-17 15:59:49
delinquentidelpallone

18

Lisandro Martinez non sta facendo rimpiangere de Ligt

2019-08-15 07:59:56
delinquentidelpallone

18

Jack Grealish non porta molta fortuna all’Aston Villa

2019-08-11 10:24:43
delinquentidelpallone

18

Il precampionato dell’Atalanta non sta andando benissimo

2019-08-10 21:12:38
delinquentidelpallone

18

10 gol che poteva segnare solo Roberto Carlos

2019-08-08 14:29:04
delinquentidelpallone

18

I numeri di Romelu Lukaku con la maglia del Manchester United

2019-08-08 09:05:13
delinquentidelpallone

18