10 idee alternative per salvare la Coppa Italia 10 idee alternative per salvare la Coppa Italia
Gli ottavi di finale di Coppa Italia stanno per andare in archivio, dopo una settimana in cui le polemiche, ma fortunatamente anche le sorprese,... 10 idee alternative per salvare la Coppa Italia

Gli ottavi di finale di Coppa Italia stanno per andare in archivio, dopo una settimana in cui le polemiche, ma fortunatamente anche le sorprese, sono state all’ordine del giorno. Solo che, onestamente, lo spettacolo è stato tutt’altro che entusiasmante, anche perchè piazzare partite tipo Roma-Spezia alle 14.30 di un mercoledì pomeriggio non sembra essere proprio l’idea del secolo.

Per questo, abbiamo provato a pensare a qualche proposta alternativa per vivacizzare, e forse per salvare, una competizione bistrattata come la Coppa Italia.


portieresl

1. Tabellone allargato fino alla Terza Categoria

Che bello sarebbe un primo turno in cui la Juventus deve scendere in campo al Comunale di uno sperduto paesino della Sila? E, soprattutto, quanto sarebbe bello permettere ad oscuri fabbri di provincia di dispensare randellate ai più famosi colleghi di serie A? Siamo sicuri che le cose si farebbero abbastanza vivaci.


EUROPA LEAGUE

2. Mischiare le squadre

Via, mischiamo le carte in tavola. Di tanto in tanto, le squadre più forti verranno costrette a cedere il loro miglior giocatore a una compagine di caratura inferiore. E così, potremmo mettere Dzeko nell’attacco della Carrarese, potremmo dare all’Arezzo di Eziolino Capuano un regista del calibro di Lucas Biglia o infilare Samir Handanovic a difendere la porta dell’Entella contro il Napoli.

3. Giocare senza arbitro

Risparmieremmo sulle trasferte dei direttori di gara e dei loro assistenti, e potremmo regolare le questioni di campo da uomini veri, senza costrizioni tipo i cartellini o i falli. Al massimo mettiamo i dirigenti delle società a sventolare le bandierine a bordo campo. E’ anche l’unico modo in cui lo Sparacalci Bubano potrebbe avere sogni di gloria contro la Juventus o il Milan.

mela

4. Introdurre una donna in ogni squadra

Realizziamo il sogno di Lucianone Gaucci, che voleva tesserare, a suo tempo, una donna nel suo Perugia. Prendiamo una ragazza e la piazziamo in ogni squadra. Possibili problemi: Borriello potrebbe sedurla e limitarne l’efficacia, Melania Gabbiadini potrebbe togliere il posto a parecchi colleghi maschi, in realtà.

juvega

5. Giocare tutte le partite in campi allagati

Quanto sono belle le partite disputati su campi indegni, inverecondi e immersi nell’acqua? Tutte le partite potrebbero essere giocate su campi allagati appositamente per l’occasione, campi in cui se il pallone rimbalzerà più di una volta la partita sarà sospesa. Emozioni garantite.

portaca

6. Allargare le porte a 10 metri

Soluzione ideale per rendere le partite più divertenti e appassionanti. Porte allargate di 3 metri, per agevolare il mestiere degli attaccanti e far segnare 4-5 gol in più a partita. Anche se forse certi attaccanti non la metterebbero nemmeno in una porta di 12 metri.

Michigan Stadium: Real Madrid - Manchester United 1-3

7. Giocare tutte le partite in contemporanea

Si, però non avete capito bene. Non nel senso che le facciamo iniziare tutte nello stesso momento. Nel senso che mettiamo 3-4 partite in programma nello stesso stadio, alla stessa ora, sullo stesso terreno di gioco. Ovviamente ognuna con i suoi giocatori, il suo pallone, il suo arbitro (nel caso venisse respinta la proposta di eliminarlo). Forse potrebbe esserci un po’ di traffico a centrocampo, magari se Frosinone e Carpi giocano contemporaneamente contro Juventus e Napoli le aree potrebbero essere un po’ intasate, ma il pubblico potrebbe ammirare tanti campioni tutti insieme, pagando un solo biglietto.

cita

8. Disputare andata e ritorno a targhe alterne, cambiare la formula in corso d’opera

Le squadre sapranno solo dopo la partita se il loro ottavo di finale era ad andata e ritorno oppure in turno unico. Allo stesso modo, il tabellone potrebbe subire variazioni per rendere più avvincente la competizione. Ad esempio, se Roma e Lazio sono dalla stessa parte, Roma-Pizzighettone potrebbe essere ripetuta 5 volte, finchè non passeranno i giallorossi regalando un interessante incrocio stracittadino alla Coppa. Allo stesso modo, dopo aver disputato le semifinali, si potrebbe decidere di inserire una Final Four tra le migliori perdenti del primo turno.

cola

9. Inserire gli allenatori volanti

Un’altra ipotesi potrebbe essere quella di sostituire gli allenatori in corso d’opera, totalmente a caso, anche nel corso della competizione. Ad esempio, durante un Inter-Perugia, l’altoparlante dello stadio potrebbe annunciare la sostituzione improvvisa di Roberto Mancini con Nedo Sonetti. O, mentre Colantuono sta faticosamente organizzando le sue barricate, l’Udinese potrebbe essere messa in mano a Zeman, che si ritroverebbe costretto a fare il tridente con Domizzi-Wague-Danilo.

adr10. Far scendere in campo i calciatori completamente ubriachi

Qualche ora prima della partita, i calciatori verranno imbottiti di superalcolici e mandati in campo in condizioni indecenti, barcollanti e maleodoranti. Lo spettacolo in campo potrebbe essere di quelli indimenticabili. Alcuni, in verità, potrebbero giocare meglio di quanto mai fatto in vita loro. Da verificare l’interesse dei calciatori musulmani a questa proposta.