10 cose da fare ora che dobbiamo rimanere a casa 10 cose da fare ora che dobbiamo rimanere a casa
Ieri sera il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha annunciato i nuovi provvedimenti per il contenimento del coronavirus in Italia, provvedimenti che hanno comportato... 10 cose da fare ora che dobbiamo rimanere a casa

Ieri sera il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha annunciato i nuovi provvedimenti per il contenimento del coronavirus in Italia, provvedimenti che hanno comportato una necessaria limitazione della socialità e degli spostamenti.

Dunque, da oggi l’invito è quello di rimanere in casa il più possibile, evitare le occasioni di socialità in cui possono radunarsi numeri significativi di persone e muoversi solo per esigenze lavorative indispensabili e per stretta necessità.

La parola d’ordine, insomma, è quella che circola da qualche giorno: “restiamo a casa”.

E proprio per questo, per rendere meno difficile questo momento complicato, abbiamo provato a pensare a un po’ di cose che possiamo fare in questi giorni restando a casa.

Ecco, ne abbiamo pensate 10.

1. Andate a ravanare in tutti gli anfratti di Youtube

Ecco, su Youtube c’è davvero di tutto, soprattutto per noi appassionati di pallone. Per esempio potete passare 14 minuti guardando le peggiori risse dei Superclasicos tra Boca e River, oppure gustarvi 5 minuti di giocate di Raffaele Palladino.

Vi piacciono le liti in tv tra i protagonisti del calcio? Eccovi serviti. O, in alternativa, è pieno di partite integrali del passato che potete godervi pensando ai bei tempi andati. Ecco, che so, potete passare due ore a rivedere la finale dei Mondiali del 2006.

2. Tirate fuori le vecchie riviste calcistiche dall’armadio

Ok, lo sappiamo tutti che avete quell’armadio pieno di vecchi giornali e riviste che dovete mettere a posto da un bel po’. Tirate fuori tutte le vecchie copie della Gazzetta dello Sport, il Guerin Sportivo del 2001, l’Almanacco del calcio del 1998, gli album di figurine del 2008.

E facciamo un bel tuffo nel passato.

3. Installate Championship Manager 01/02

Dai, le abbiamo passate tutti le ore intere a giocare a Championship Manager, ce le ricordiamo tutte le caterve di gol di Tsigalko e il colpaccio Mark Kerr a centrocampo.

Da qualche tempo, si può scaricare gratuitamente e legalmente: è il momento giusto per installarlo di nuovo.

4. Godetevi tutti i campionati che sono ancora in corso

Ok, la Serie A è stata sospesa, e non sappiamo quando ritornerà. Per ora, quindi, possiamo goderci gli altri campionati che ancora stanno giocando, anche se, a dire il vero, non sappiamo per quanto durerà, visto che anche nel resto d’Europa la situazione non sembra rosea.

Ma, tranquilli, si gioca anche nel resto del mondo. Stasera, dopo le partite di Champions, c’è la Copa Libertadores, di mattina gioca la Champions League asiatica, oggi alle 16 c’è Al-Mokawloon – Tala’ea El-Gaish nella Premier League egiziana. Insomma, ci siamo capiti.

5. Leggete

Rimanere in casa è una buonissima occasione per staccare un po’ dal mondo esterno, piazzarsi sul divano e leggere un bel libro.

Se invece proprio non riuscite a rinunciare al calcio, ci siamo noi: sul nostro sito c’è una selezione vastissima di tutte le storie di calcio che abbiamo scritto in questi anni. Le potete trovare qui, e scegliere quelle che preferite.

6. Allenatevi

Ok, palestre e impianti sportivi chiusi in tutta Italia, calcetto settimanale saltato, come fare per non diventare dei ciccioni e per non perdere le pochissime abilità calcistiche che abbiamo sviluppato in questi anni?

Cerchiamo un bel programma di allenamento online, di quelli che si possono fare a corpo libero, e manteniamoci in moto. E se abbiamo la fortuna di avere un pallone e un cortile, per esempio, torniamo bambini e andiamo a fare due palleggi o due passaggi contro il muro. O un bell’uno contro uno all’ultimo sangue contro tuo fratello, come 10-15 anni fa.

7. Cominciate a studiare per il Fantacalcio dell’anno prossimo

Innanzitutto, a dire il vero, potrete passare tantissimo tempo nella chat del Fantacalcio a discutere di come sistemare la faccenda in caso di campionato sospeso, ma questa è facile. Se siete tra i primi due, proporrete di congelare la classifica al momento della sospensione e incassare i premi, se siete tra quelli che non prenderebbero premi sosterrete chiaramente la causa della restituzione del montepremi. Qualcuno sta anche sostenendo di donare in beneficenza agli ospedali il montepremi del Fantacalcio, e potrebbe essere anche quella una buona idea.

Intanto, voi, in tutto questo tempo libero, potete già cominciare a studiare per l’anno prossimo, per capire quali saranno i colpacci da fare a 1 all’asta ad agosto prossimo.

8. Provate a imparare i cori delle tifoserie argentine

Ok, questa è piuttosto balorda, qualcuno in casa potrebbe guardarvi male. Qui ci sono alcuni dei cori più belli delle tifoserie argentine, roba esaltante. Impare a memoria e cantare ossessivamente: non ne potrete più fare a meno.

9. Non perdetevi d’animo

Parola d’ordine: vietato mollare.

Facciamo finta di essere l’Atletico Madrid asserragliato nella sua area di rigore, randeliamo, picchiamo forte, spazziamo tutto fuori dall’area di rigore, e state pur certi che verso il 90′ arriverà il gol vittoria nel mischione, con un colpo di ginocchio a caso.

10. Restate con noi, facciamoci compagnia

In queste ore e nei prossimi giorni, proveremo a inventarci qualche gioco da fare sui social, qualche minchiata da fare insieme su Facebook, Instagram e Twitter per provare a passare il tempo.

Anzi, se avete qualche suggerimento, fatecelo avere.